GRAFFITI-ON-LINE.COM

 

2002-2023 Graffiti-on-line.com

Tutti i diritti di proprietà artistica e letteraria sono riservati.


Ferragosto (patriottico) in campagna

L’ABBINAMENTO GUANCIALE MOZZARELLA KIWI

Un primo piatto sperimentale prima della grigliata mista e del cocomero


15/08/2015 -


(Greccio RI)

IL PIATTO DI FERRAGOSTO PRIMA DELLA GRIGLIATA INGREDIENTI

Stringozzi o Strozzapreti o Tonnarelli, possibilmente acqua e farina cioè senza uovo (circa un etto a persona)

Guanciale di Amatrice (80 grammi a persona)

Vino rosso da cucina q.b.

Kiwi (un frutto a persona)

Aglio liofilizzato q.b.

Peperoncino rosso piccante q.b.

Olio di semi  di girasole o arachide (un cucchiaio a persona)

Sale fino appena un pizzico

Mozzarella di bufala (40 grammi a persona)

Pomodoro ciliegino di Pachino (mezzo per ogni piatto)

Pecorino romano grattugiato (consigliato)

PREPARAZIONE

Per la preparazione dei kiwi, scartate i frutti troppo maturi,  sbucciateli, eliminate le pati biancastre e riduceteli in pezzetti minuti.

Aggiungete ai kiwi il sale fino, l’olio di semi, il peperoncino rosso piccante tritato e l’aglio liofilizzato, quindi rimescolate con delicatezza e lasciate riposare.

Fate cuocere il guanciale a tocchetti o striscioline in una padella con il  fondo in ceramica, a fuoco moderato, fino a che non si sia fusa buona parte del grasso ed i tocchetti non si siano rosolati, sfumando alla fine con pochissimo vino rosso di qualità.

Ripassate la pasta ben scolata nella padella insieme al guanciale ed al grasso fuso di risulta, quindi impiattate e distribuite su ogni porzione i kiwi al centro, lasciando liberi i bordi, aggiungete sui kiwi un cocuzzolo di mozzarella a pezzetti e completate con mezzo Pachino in cima alla mozzarella.

Consiglio di aggiungere una spolverata di pecorino romano grattugiato. Vi stupirete della delicatezza del piatto e dell’ottima presa tra guanciale, kiwi, mozzarella, aglio e peperoncino rosso.

CONSIGLI PER I VINI

Benissimo un Vino Nobile di Montepulciano o un Rosso Conero della Casa Vinicola Garofoli nelle Marche.

CONSIGLI PER L’ANTIPASTO

Ricotta di pecora della Sabina e pecorino fresco di Orvinio, irrorati di miele d’api di acacia, da consumarsi con pane ai cereali, sorseggiando un freschissimo Verdicchio di Matelica, Vendemmia 2013.


 

 

2002-2023 Graffiti-on-line.com - Tutti i diritti di proprietà artistica e letteraria sono riservati.