Registrati | Profilo Personale | Norme Generali | Clubartespressione | Privacy

LA PAELLA DI SAN LORENZO

      

   

Cucina d'Autore

 Registrazione Tribunale di Rieti n. 5 del 07/11/2002

 

 

Ricetta di:

C. SARCIA'


Una ricetta originale da offrire agli amici nella notte di San Lorenzo

 

Stampa agevole

Invia questa pagina ad un amico

Nessun file da scaricare

Torna all'indice

 

 

2002-2019 Tutti i diritti riservati

PAELLA ORIGINALE


Cucina creativa

LA PAELLA DI SAN LORENZO

Una ricetta originale da offrire agli amici nella notte di San Lorenzo

(Porto Recanati (MC), Aug 10 2004 12:00AM)

Disporre i seguenti ingredienti a strati in un tegame largo a bordi bassi o in teglia tonda: 1° strato - una melanzana viola tagliata a piccoli spicchi, 10/15 patatine tonde grandi come una noce (ricavabili anche arrotondando a coltellino dei tocchi di patata), ½ peperone dolce, ridotto a listelli e un pomodoro sammarzano rosso a fettine sottili orizzontali; 2° strato – disseminare negli interstizi dello strato precedente 200/300 grammi di riso per risotti, quindi condire moderatamente il tutto con 3 spicchi d’aglio a fettine longitudinali, ½ cipolla tritata, una manciata di prezzemolo tritato, una presina di origano, poco sale, un filo di olio EVO, ½ bicchiere di buon vino bianco shakerato con due/tre bustine di zafferano o quattro cucchiai di passata di pomodoro; 3° strato - disporre in modo armonico, sopra gli strati precedenti, i tranci di pesci vari senza spine, ridotti a tocchi di grandezza proporzionata, escludendo pelle, testa e coda, a scelta, fra le seguenti varietà: spigola, orata, cernia, dentice, salmone, coda di rospo, palombo, insieme a dei tocchi di carne mista magra di pollo o tacchino, vitella e agnello; 4° strato – guarnire in superficie con moscardini, cozze nel mezzo guscio, code di gambero senza carapace, scampi e mazzancolle. Completare la guarnizione con delle «stelle di peperoni dolci verdi, gialli e rossi e di seppia  bianca precotta», ottenute ritagliandole con coltellino e forbici o con una formella per biscotti. Aggiungere aglio, prezzemolo, origano, sale e olio EVO, quindi coprire e far cuocere su fornello a fuoco moderato per circa mezz'ora (SENZA GIRARE), sorvegliando spesso ed aggiungendo vino bianco all'occorrenza, avendo sempre cura di far evaporare il liquido completamente. A MEZZA COTTURA mettere al forno a 120° fino a fare imbiondire la superficie. Si serve in piatto piano grande, guarnito al bordo con ½ pomodori e rametti di prezzemolo, prelevando ogni porzione con una paletta piatta da frittura come si fa con le torte e cercando di scomporre il meno possibile la paella. Vini rigorosamente rossi e corposi, come per il caciucco. Da preferire il Rosso Conero, l'Amarone e il Sagrantino.

 

Inizio

INVIA UN'OPERA

PROFILO PERSONALE

SUPPLEMENTI

 

Pubblicazione

Tesi di Ricerca, Laurea, Master, Dottorato di ricerca.

 

Inserimento opere letterarie, articoli, foto, dipinti,...

Servizio riservato agli utenti registrati

 

Accesso all'area personale

Il servizio consente di modificare le proprie impostazioni personali

  Registrati | Profilo Personale | Norme Generali | Clubartespressione | Privacy

2002-2019 Graffiti-on-line.com

Tutti i diritti di proprietą artistica e letteraria sono riservati.

Registrazione al tribunale di Rieti n. 5 del 07/11/2002.

Consultare le norme generali e la politica sulla privacy.

Proprietario e Direttore responsabile Carmelo SARCIA'

La pubblicazione di articoli, saggi, opere letterarie, tesi di ricerca, ecc. verrą sottoposta alla preventiva approvazione di una commissione tecnica composta di esperti nel ramo nominati dalla Direzione.

Chi siamo | Mappa del Sito | Contattaci | WebMail | Statistiche