Questo sito utlizza cookie. Consulta Privacy policy e Norme generali ACCETTA cookies minimi per navigare.

  Registrati | Profilo Personale | Norme Generali | Clubartespressione | Privacy

BIOGRAFIA DELL’ARTISTA TIZIANA RICCO

      

   

Recensioni

 Registrazione Tribunale di Rieti n. 5 del 07/11/2002

 

 

Recensione di:

Tiziana Ricco


Una carrellata dei suoi traguardi più prestigiosi

 

Stampa agevole

Invia questa pagina ad un amico

Nessun file da scaricare

Torna all'indice

 

 

2002-2023 Tutti i diritti riservati

RITRATTO DI TIZIANA RICCO


Pittori Moderni

BIOGRAFIA DELL’ARTISTA TIZIANA RICCO

Una carrellata dei suoi traguardi più prestigiosi

(Brindisi, 10/11/2022)

TIZIANA RICCO

Tiziana Ricco nasce nel 1960 a Brindisi, dove vive e svolge la sua attività artistica. La sua passione e il suo talento per la pittura si manifestano precocemente, quando è ancora giovanissima. A tredici anni crea i suoi primi paesaggi sperimentando la tecnica dell’olio su tela: dipinti immediati, spontanei e allo stesso tempo armoniosi e dai tratti disciplinati. In seguito frequenta la bottega del Maestro Carmelo Conte, dove acquisisce i rudimenti delle principali tecniche pittoriche. All’età di diciotto anni entra in contatto con importanti Maestri d’arte figurativa tra i quali Antonio Maceri e Maurizio D’Addario; è con loro che studia e approfondisce nuove discipline pittoriche e tecniche espressive. Sviluppa, al contempo, un proprio linguaggio autonomo dando alle sue opere un’interpretazione originale e libera. Nei primi anni ’90 esplora le potenzialità del linguaggio surreale trasferendo sulle sue opere la parte più autentica del suo essere. Partecipa a collettive su invito, estemporanee, concorsi nazionali e internazionali, raccogliendo fin da subito consensi lusinghieri dalla critica specializzata, aggiudicandosi premi e riconoscimenti di alto rilievo. Nel ’97 intraprende la corrente pittorica del neo-figurativo: un viaggio che durerà per quasi dieci anni in cui l’artista si lascerà coinvolgere dalla bellezza della natura circostante ritraendola in un realismo interpretato in chiave moderna. Nel 2001 realizza una collezione di paesaggi raffinati e suggestivi nei quali vecchie dimore e antichi cascinali si stendono all’infinito, in trasparenza e in sovrapposizione; la raccolta riscuote apprezzamenti incondizionati sia dal pubblico che da collezionisti e galleristi: l’opera “Magico Realismo”, che ritrae Torre Guaceto, la torre simbolo di una delle più belle riserve naturali nella sua terra d’origine, si aggiudica il primo premio al Concorso Nazionale di pittura “Trofeo città di Lecce”. Questo è solo il primo di svariati premi che l’artista riceverà negli anni a venire. Nel 2007, la sua incessante ricerca la induce a sperimentare nuove soluzioni informali attraverso l’utilizzo di diversi materiali quali lo stucco e il gesso. La sua pittura, facendosi materica e gestuale, esce dai canoni della tradizionale lettura delle forme dando vita a un’espressione più intima e liberatoria. Tale ricerca espressiva, severa e attenta, si traduce nel 2014 in una raccolta di opere informali dal titolo “Gestualità Cosmiche”. L’artista affronta il delicato tema dei cambiamenti climatici e dello sfruttamento incondizionato della Terra da parte dell’uomo, volgendo lo sguardo verso un orizzonte inter-planetario, unico ambiente ancora incontaminato. La collezione viene esposta in una mostra itinerante in diversi gallerie, musei e pinacoteche nazionali raccogliendo l’interesse e l’entusiasmo di un pubblico affluente e partecipativo. “L’artista si fa sciamano, sodalizza con la natura al punto di avvertirne l’energia endogena, in forma pura e non convenzionale” (cit. Carmelo Cipriani). Nel 2015, l’opera cardine della collezione, “Earthrise”, un omaggio alla celebre fotografia scattata alla Terra dallo Spazio nel 1968, si aggiudica il primo premio al Concorso Nazionale di pittura “Trofeo città di Lecce”. “ La sua tecnica originale la proietta nel novero dei maggiori pittori pugliesi” (La Gazzetta del Mezzogiorno). Nel 2016 l’artista è inserita nel progetto “Marcinelle 262”, una mostra collettiva internazionale itinerante a cura di M. Castellese per rendere omaggio, attraverso i segni e i colori, alle vittime della grande tragedia avvenuta nel 1956 nella miniera di Marcinelle, in Belgio. Nel 2018 la mostra approda e si conclude a Marcinelle, al Museo di Bois Du Cazier. L’artista donerà al museo due delle sue opere in esposizione permanente. Inserita in prestigiosi annuari, riviste e periodici d’Arte Moderna e Contemporanea. Hanno scritto di lei critici d’arte e la stampa specializzata: Paolo Levi, Antonio Castellana, Gianni Perchiazzi, Mauro Fantinato, Carmelo Cipriani, A. Domenico Pasolino, Francesco Fusco, M. Rosaria Bel Giovine, Irma Saracino, Nadia Bertolani, Rita Fasano, Gianni Marcucci, Raffaele De Salvatore, la Gazzetta del Mezzogiorno, Corriere della Sera, Quotidiano di Puglia, Agenda Brindisi, l’Eco di Brindisi.

Mostre Premi e Riconoscimenti in Italia e all'Estero.

2022 - Mostra d’Arte Contemporanea Museo Benetton/Palazzo Bomben - Treviso

2022 - Raw Arte Week Roma “Arte Quantistica per un nuovo Rinascimento ”Academy International IAMAQ /Galleria Internazionale Area Contesa Arte - ROMA

2022 - Mostra d’Arte Arte Menti Creative Castello Normanno Svevo Mesagne (BR)           

2022 - Mostra d’Arte Internazionale Ispanica e Art Book /Palazzo del Parlamento Romania - Bucarest

2022 - Biennale D’Arte Di Cremona 2022 Ex Filanda di Soncino (CR)

2022 - Exposition Galleria Crearium En Monzon Huesca di Gorgonio Sanjuan

2022 - Arteria Fiera di Arte Contemporanea Monzon

2022 - Mostra Internazionale Museo Del Ferrocaril - Madrid

2022 - “Luci - Colori - Speranza” Collettiva Palazzo Granafei Nervegna

2022 - Mostra d’Arte “Transizione Quantistica” International Academy MAQ IAMAQ Galleria Dresden - Mosca

2021 - Mostra Internazionale Museo di Storia e Arte Dolgoprudney Russia

2021 - Mostra D’Arte “Muse Nel Castello” Porta Della Memoria - Castello Normanno Svevo Mesagne Brindisi

2021 - Rassegna d’Arte Contemporanea “Libere Espressioni” Museo Bastioni Carlo V - Brindisi

2021 - Diploma d’Onore Premio Città di New York

2021 - Premio Città di Parigi - Arte e Letteratura

2021 - Biennale di Roma 2022 Museo Michetti MUMI - Francavilla al Mare (CH)

2021 - 7° Geoje International Festival Art2021 “Peace Again” Haegeumgang Theme Museum South Korea

2021 - Panorama International Art & Sculpture Festival 2021 Writers Capital Foundation - Atene (Grecia) Stop alla crudeltà verso gli animali AWARD 2021

2021 - Biennale Internazionale d’Arte Contemporanea “SAVE” Museo Bastioni San Giacomo Brindisi

2020 - Art exhibition “Fiori Recisi” Palazzo Granafei Nervegna Brindisi

2020 - Rasseggna “Incontri d’Arte” Castello Dentice di Frasso Carovigno Brindisi

2019 – Mostra d’Arte Visiva “L’Anima e il Genio di Leonardo da Vinci” Galleria Meridionale Castello Aragonese - Taranto

2019 – Mostra Personale Profili d’Artista Galleria La Chimera - Lecce

2019 – Human Rights? Clima IAA/AIAPI UNESCO Fondaz. Opera Campana dei Caduti Rovereto 7 sett. 12 gennaio 2020

2019 – Rassegna d’Arte Contemporanea” La Grande Guerra” Castello Aragonese Taranto.

2019 – Mostra d'Arte Contemporanea Galleria L'Impronta.

2018 – Mostra Personale Vibrazioni Cromatiche Ass.Artava Museo Palazzo Gennarini Taranto.

2018 – Mostra Internaz.le con Asta di Beneficenza a favore dei ragazzi di Amatrice (Scopigno Cup) Rieti.

2018 – Marcinelle 262 Museo di Bois Du Cazier – Patrimonio Mondiale della Miniera del Vetro e dell'Industria dell'Umanità dell'Unesco. Charleroi Belgio .

2018 – Mostra d'Arte “La Grande Guerra” Castello Aragonese Comando Marittimo Sud -Taranto.

2018 – Premio Canaletto Conferito dalla Spoleto Arte per Meriti Artistici a cura di V.Sgarbi.

2018 – Mostra collettiva Art Noise II Ediz.ne Muvi Roma.

2017 – Mostra Personale “Vibrazioni Cromatiche” Sala Congressi Grand'Hotel Tiziano Lecce.

2017 – Concorso Naz.le di Pittura e Poesia “Rocca dei Rossi” San Secondo Parmense (Parma).

2017 – Art expo il Grifio Art Gallery Roma.

2016 - Inserimento nell'Albo d'Oro Primi 100 Artisti Fondatori Nuovo Museo del 3Millennio e sensibilità

             artistica riconosciuto da V.Sgarbi a cura di A.Balbi.

2016 – Progetto Marcinelle 262 Mostra Itinerante Abruzzo Sicilia Veneto Lombardia a cura di M.Castellese.

2016 – Artisti del Vecchio e Nuovo Mondo Omaggio all'Ecuador Palazzo Imperiale Genova. A cura di B.Aloi.

2016 – Gli archivi del Presenteismo “In vino verit’Art Enoteca Baccano Roma.

2015 – Mostra d'Arte Contemporanea Sale del Bramante Roma (Galleria il Circolo del collez.R.Giuliani).

2015 – 1^Premio Concorso di Pittura Trofeo Città di Lecce.Opera Earthrise.

2015 – Personale Hotel Poseydone Taranto presentazione critica di I.Saracino.

2015 – Rassegna d’Arte Galleria Spazio Arte di Lecce.

2014 –Mostra d’Arte Contemporanea Casa del Turista Brindisi.

2014 –Rassegna d’Arte Palazzo Granafei Nervegna Brindisi.

2014 –Personale “Vibrazioni Cromatiche” 18 settembre 5 Ottobre Museo Bastioni San Giacomo Brindisi.

2014 – Personale “Vibrazioni Cromatiche” 11 gennaio 9 febbraio Castello Normanno Svevo Mesagne (BR).

2013 – Fiera Arte Genova Ass.Compagnia Artisti e Autori .

2013 – Mostra d’Arte Galleria Le Volte Brindisi.

2012 – Mostra d'Arte Contemporanea nelle Sale del Centro Civico Torino.

2012 – Salon Art Shopping 9 – 21 ottobre Carrousel Du Louvre Parigi.

2012 – Rassegna Internaz.le Pittori del Mediterraneo Italia – Albania – Kossovo – Russia –Bastioni di Porta Napoli Brindisi

2011 – Art & Performance Artisti di Strada 4 - 7 marzo Chambery , Aix Les Bains ,Annecy (Francia).

2011 – 1^ Premio XXVI Ediz.di Pittura e Poesia Trofeo Città di Lecce.

2010 – Premio Gran Galà dell'Arte Artexpo Gallery Porto Venere (SP).

2010 – Artisti Brindisi Corfù per Mediterraneo – Comunità Ellenica.

2010 – Seconda Ediz.Festival dell'Arte Palazzo Ducale Martina Franca (Taranto).

2010 – Concorso di Pittura “Thuiller” Parigi.

2010 – Personale “Percorsi” Torchiarolo Brindisi.

2009 – Mostra d'Arte Trofeo G.B.Moroni Galleria New Artemisia Bergamo.

2009 – Alto Riconoscimento per interventi di restauro e realizzaz.ne Tabernacolo Museo Calvario Brindisi.

2009 – Personale Galleria Tefenua Ostia Antica Roma.

2008 – Premio Gust'Art Hotel Cheraton Roma a cura di C.Morleni.

UN ARTICOLO SUL SIGNIFICATO DELLE OPERE DI UNA RECENTE MOSTRA DELL'ARTISTA TIZIANA RICCO FIRMATO DA FRANCESCO FUSCO

Evocando timore e rabbia le opere dell’artista Tiziana Ricco, denunciano lo stato attuale della Terra, il suo cambiamento climatico nel corso del tempo e le ripercussioni a lungo termine sul suo futuro con l’intento di risvegliare nel visitatore, la consapevolezza dell’assoluta necessità di cambiare il nostro modo di vivere e vedere il mondo. Un tema che viene continuamente espresso attraverso tutte le opere è quello del delicato e fondamentale equilibrio che esiste tra tutti gli elementi che compongono il nostro pianeta. La vita – un miracolo dell’universo – è comparsa circa 4 miliardi di anni fa. Noi essere umani soltanto 200 mila anni fa. Eppure l’uomo è riuscito a sconvolgere, attraverso lo sfruttamento sistematico delle risorse, questo delicato equilibrio, minacciando la vita di tutte le altre specie. In principio, acqua, aria e forme di vita erano intimamente collegati, ma di recente abbiamo spezzato questi legami, plasmando la terra a nostra immagine, distruggendo l’essenziale per creare il superfluo. Abbiamo creato fenomeni che non siamo più in grado di controllare. La natura, con tutta la sua energia e la sua potenza si ribella al suo sfruttatore, l’uomo. Quasi volesse uscire dalla tela e tendere la sua mano in cerca di un disperato aiuto, la natura viene rappresentata attraverso tratti liberi, spontanei, che ribollono di passione e di rabbia. All’inizio il nostro pianeta non era altro che una nube di particelle gassose non diverso da tanti altri ammassi stellari dell’universo. Tuttavia qui, è nato il miracolo della vita. L’opera “Astrazione emotiva I: la Terra” rappresenta una terra primordiale e tenebrosa avvolta da fitte nubi di gas e acqua; lo stesso scenario che si potrebbe presentare in un prossimo futuro se l’uomo dovesse continuare a riversare in essa ingenti quantità di gas nocivi, sostanze inquinanti, a straziarla e a modificarla in maniera non sostenibile.

Acqua e aria, due elementi indispensabili per la vita sulla Terra sono quasi completamente compromessi. L'acqua è un bene indispensabile per la vita. Sembra però che l'uomo l'abbia dimenticato. Le acque delle falde, dei fiumi, dei laghi, dei mari, degli oceani sono inquinate dagli scarichi industriali, dai liquami urbani, dai rifiuti tossici smaltiti illegalmente, dal pulviscolo tossico e dagli acidi sospesi nell'aria e portati giù dalle piogge. Ma l’acqua è anche un bene altrettanto raro e ingiustamente distribuito. Una volta serviva meno acqua anche per coltivare, ma oggi l’introduzione dell’agricoltura intensiva ha sconvolto questo fabbisogno. L’Acqua serve per produrre qualsiasi cosa. Il 20 % della popolazione mondiale consuma l’ 80% delle risorse idriche. Cinquemila persone muoiono ogni giorno a causa dell’acqua insalubre. Un miliardo di persone non ha accesso ad acqua potabile sicura. L’opera “Astrazione emotiva II: l’Acqua” rappresenta tutto questo. Quell’acqua, una volta limpida e cristallina, ormai irreversibilmente compromessa dalla mano dell’uomo. Acqua sporca, acqua insalubre, acqua sprecata, acqua non accessibile. L’aria che ci circonda e che respiriamo, non è più pura e incontaminata. Oggi moltissime attività umane hanno come conseguenza l’immissione in atmosfera di sostanze inquinanti: le automobili, i processi industriali, il riscaldamento degli ambienti, le attività agricole, l’allevamento ecc. Nell’opera “Astrazione emotiva III: l’Aria”, il getto di macchia nera al centro della tela rappresenta per l’artista i fumi malsani, tossici e i gas velenosi prodotti da un inceneritore che brucia tra le texiture della tela. Ancora oggi nuovi vulcani continuano a scolpire il nostro paesaggio facendoci intuire come doveva essere la terra alle sue origini. Il magma, che nell’opera “Astrazione Emotiva IV: il Fuoco”, è rappresentato da macchie di colore rosso sangue, sorge dalle profondità della terra, si solidifica arrivando in superficie, si screpola, ribolle e forma una sottile crosta prima di ritornare inattivo per un po’. Ma il fuoco, per l’artista, rappresenta anche le fiamme degli incendi che devastano le nostre foreste distruggendone ettari ed ettari. In alcune sue opere il rosso delle fiamme si innalza e svetta sullo sfondo, quasi a voler incendiare la tela. Come rami che si snodano dal tronco di un albero, le restanti opere non sono altro che le propaggini delle opere principali. Continuano a rappresentare, da una parte i tanto affascinanti quanto temuti fenomeni naturali della Terra, i quali ci dimostrano che essa “ribolle” di vita propria, dall’altra lo scempio della mano dell’uomo, i mille modi che ha per modificarla, distruggerla, scarnificarla e produrre sempre più spesso i disastri naturali che gli si ritorcono contro. Infine l’artista oltrepassa i confini dell’atmosfera dirigendosi verso l’unico luogo ancora incontaminato: lo Spazio. Da qui osserva ammassi di nebulose stellari, come la Chioma di Berenice. Ed è proprio dallo Spazio, che nel 1968, durante la missione dell’Apollo 8, fu ripresa la prima immagine del nostro pianeta. Mentre l’equipaggio osservava la Terra emergere dalla vacua oscurità dello spazio, il comandante della missione, Frank Barman, lesse dal libro della Genesi: “In principio Dio creò i Cieli e la Terra”. Uno degli astronauti a bordo, una recluta di nome Bill Anders, scattò una fotografia, che divenne celebre con il nome di Earthrise. Il giorno dopo lo scatto, il 25 dicembre del 1968, Archibald MacLeish scrisse: “Vedere la Terra com’è davvero, piccola e azzurra e meravigliosa nel silenzio eterno in cui fluttua, significa vedere noi stessi come abitanti della Terra, tutti insieme, fratelli su quell’incanto luccicante in mezzo al gelo eterno: fratelli consapevoli di essere tali”. L’immagine fece il giro del mondo e un paio d’anni dopo nacque il movimento ambientalista. L’opera Earthrise, ritraendo il nostro Pianeta da un punto di vista distante nello Spazio, è un omaggio a quello scatto. Solo nel momento in cui la Terra ci appare come un unico organismo vivente, si raggiunge quel grado di consapevolezza necessario per viverla con rispetto. Non rimane molto tempo per cambiare i nostri modi e stili di vita al fine di evitare l’esaurimento delle risorse naturali ed impedire un’involuzione catastrofica del nostro Pianeta. (Francesco Fusco)


Tiziana Ricco

 

Inizio

INVIA UN'OPERA

PROFILO PERSONALE

SUPPLEMENTI

 

Pubblicazione

Tesi di Ricerca, Laurea, Master, Dottorato di ricerca.

 

Inserimento opere letterarie, articoli, foto, dipinti,...

Servizio riservato agli utenti registrati

 

Accesso all'area personale

Il servizio consente di modificare le proprie impostazioni personali

  Registrati | Profilo Personale | Norme Generali | Clubartespressione | Privacy

2002-2023 Graffiti-on-line.com

Tutti i diritti di proprietà artistica e letteraria sono riservati.

Registrazione al tribunale di Rieti n. 5 del 07/11/2002.

Consultare le norme generali e la politica sulla privacy.

Proprietario e Direttore responsabile Carmelo SARCIA'

La pubblicazione di articoli, saggi, opere letterarie, tesi di ricerca, ecc. verrà sottoposta alla preventiva approvazione di una commissione tecnica composta di esperti nel ramo nominati dalla Direzione.

Chi siamo | Mappa del Sito | Contattaci | WebMail | Statistiche